YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
RSS Segui Diventa fan

Articoli recenti

Comitato Preparatore Meeting delle Palme
SCIE CHIMICHE E HAARP
IL MANIFESTO 26 APRILE 2012-bozza02
Riguardo la Newsletter08 del 6 gennaio 2012
Mafie in Pentola

Categorie

Aeronautica
Ambiente
Archeologia
Lotta alle Mafie
Nuovo Governo
Scie Chimiche
Sogni
Solidarietà
Storia
Talenti
Volontariato
Zeronove Newsletter
powered by

Talenti e Sogni

Archeologia

La Pace è un Bene comune?

Sono trascorsi 25 anni dal 1986, quando l’ONU lo dichiarò “Anno Internazionale della Pace”. Per l’occasione si svolse dal 7 al 14 febbraio di quell’anno un Grande Evento per la Pace a Montichiari, in provincia di Brescia. Una vera novità per quegli anni di boom economico. Furono coinvolte migliaia di persone e 25 Gruppi in un ciclo di eventi comprendenti: Mostra con 25 stands, Concorso disegni per le Scuole, Concerto per la Pace, Cineforum, Tavole Rotonde, Asta di Quadri. Vennero gettate le basi per la nascita di un Comitato Permanente per la Pace che il 27 ottobre dello stesso anno partecipò all’Incontro Internazionale di Preghiera ad Assisi voluto da Papa Woityla. I Semi nati da quei due eventi nel 1994 daranno il loro contributo per la nascita della “Consulta per la Pace del Comune di Brescia” che aderirà alla Campagna contro le mine antipersona, al cui Comitato Internazionale verrà assegnato il Premio Nobel per la Pace nel  1997. Nello stesso anno il movimento nato nel 1986 a Montichiari si trasformerà, nello stesso comune,  in “Consulta Comunale per la Pace”, che in sintonia con la Consulta di Brescia parteciperanno a numerose iniziative per la Pace in Bosnia e con la Tavola della Pace di Perugia per numerosi appuntamenti annuali della Marcia Perugia-Assisi. Nel 1998 il Comune di Montichiari, in collaborazione con la sua Consulta per la Pace, darà vita ad un Concorso nazionale per realizzare un “Monumento per la Pace” a Montichiari, patrocinato dal Comune stesso, che metterà a disposizione 20 milioni di lire. Al Concorso parteciparono molti istituti superiori italiani, furono spedite una ventina di modelli in scala, ci fu un vincitore. Ma con il cambio di amministrazione comunale nel 1999 di quel Concorso non se ne fece più nulla e la stessa Consulta venne affossata.
La Consulta di Brescia continua invece tutt’oggi la sua attività con oltre 40 associazioni di volontariato coinvolte.  Dopo 25 anni dalle attività monte clarensi per l’Anno Internazionale per la Pace, rinasce a Montichiari la voglia di un percorso di Pace. Forse i semi piantati nel 1986 sono pronti per sbocciare, aiutati anche dagli ultimi tragici avvenimenti  di sollevazione dei Popoli nelle nazioni del NordAfrica, o dallo tsunami in Giappone, o per  l’uccisione di Vittorio Arrigoni in Palestina. Ma non è da sottovalutare l’effetto positivo prodotto dall’attività del Comitato Sos Terra, contro l’inquinamento delle discariche ed a difesa della sicurezza dei Cittadini o la nascita di un Comitato Spontaneo per le celebrazioni dei 150 anni dall’Unità d’Italia. Tutti fatti da analizzare e che  hanno riportato in primo piano, nella sensibilità bresciana, un tema importante:
“LA PACE E’ UN BENE COMUNE?”
Si dovrebbe chiamare “Vocabolari di Pace” il nuovo movimento nato su iniziativa delle 4 Parrocchie Monteclarensi, di Agesci, Caritas, Sos Terra, Cgil, Cisl e Casa Serena, a cui si aggiungeranno molte altre realtà locali . Prossimi appuntamenti? 20 maggio un convegno nel Gardaforum di Montichiari e Marcia per la Pace il 4 giugno. Senza dubbio si dirà che dal 1986 il mondo non è migliorato: le guerre sono continuate nonostante la caduta del muro di Berlino, la fame e la povertà imperversano ma forse è cresciuta la sensibilità dei popoli verso la sete di libertà e di realizzazione dei più elementari diritti umani.
 Vi terremo informati sulle prossime decisioni. Cosa ne pensate? Se prima volete approfondire leggetevi la pagina web pubblicata nel sito della Città dei Talenti (www.youdream.info/Pax).
Mario Cherubini-26 aprile 2011
 

Ricchezza Vera di Josè Scafarelli

La Città dei Talenti ha bisogno di una benzina buona per poter decollare. Credo di averla trovate in www.ricchezzavera.com, una meravigliosa ricerca di Josè Scafarelli. Dimmi cosa ne pensi

COME DIVENTARE OPERATORI YDV

ENTRA COME OPERATORE
NELLA CITTA’ DEI TALENTI
ED IL MONDO MIGLIORERA’
L’idea della Città dei Talenti è scaturita ed ha preso vita dopo che il Comitato Zeronove aveva realizzato e partecipato in due anni a BEN 22 CONVEGNI “ZERONOVE:VORREI VOLARE” in tre regioni italiane (Lombardia, Emilia ed Abruzzo), coinvolgendo migliaia di persone grazie alla collaborazione di 40 volontari (giornalisti, piloti, appassionati dell’archeologia e del volontariato), 21 aziende private, 20 Enti locali, 20 associazioni, 4 Musei, 3 scuole (1 elementare, 1 Istituto Superiore, 1 Università) e 25 redazioni di Media giornalistici e radiotelevisivi.

La Città dei Talenti-Adesione Operatori aperta

       
 
Zeronove Network, con la sua Città dei Talenti, sarà presente anche il 5 settembre nella manifestazione“Insieme per Padre Giorgio”prevista nel Campo di Volo La Zappaglia di Calvisano, per appoggiare l’iniziativa di sviluppo del Microcredito alle donne in Egitto, promosso dai Comboniani. Per i dettagli leggete la pagina del nostro sito:http://www.youdream.info/Sags-Microcredito.html
 
 
 
       Quindi continuano le attenzioni della Città dei Talenti verso la solidarietà internazionale dopo aver dato spazio  alla Onlus
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint