YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
LETTERA APERTA AI MONTECLARENSI…E AL MONDO INTERO
PIRO-PROJECT
LA SOLUZIONE FINALE PER I RIFIUTI E PER OTTENERE ENERGIA E LAVORO A GOGO’

Foto articolo Bresciaoggi del 23 ottobre 2016


“VIGHIZZOLO, CAMERA A GAS SENZA VIA D’USCITA” è il titolo che il quotidiano Bresciaoggi di domenica 23 ottobre 2016  ha scelto per l’articolo di apertura nello spazio Provincia,  relativo alla drammatica situazione che sta vivendo la popolosa frazione di Vighizzolo. La Camera a Gas sarebbe stata formata in un’area  molto vasta, ai confini tra i comuni di Montichiari, Castenedolo, Ghedi e Calcinato dove vivono circa 70.000 persone, a ridosso di una ventina di discariche di rifiuti con circa 20 milioni di tonnellate di rifiuti (inerti, urbani e pericolosi).

Il 20 ottobre circa duemila persone hanno partecipato ad una fiaccolata lungo le strade di Vighizzolo per ribadire il loro appello “Basta Veleni!” , già urlato più volte, ma stavolta gridato  ancor più forte dopo che un gruppo di bambini nei giorni precedenti la fiaccolata si sono sentiti male e si son ripresi ma dopo urgenti cure mediche ospedaliere. Qual è stata la causa di questi malori? Non abbiamo ancora la risposta precisa ma nel contempo arrivano a noi gli echi di numerosi convegni, studi sul territorio, articoli di giornali, sfilate di trattori,  interviste e servizi su Tv nazionali,  cerimonie di purificazione da parte di gruppi etnici africani ed americani, incriminazione di un sindaco che prese le difese dei suoi cittadini e risultati dello studio Q-Cumber (classificato tra i 100 migliori progetti di analisi ambientale al mondo) che hanno classificato quell’area con il poco rassicurante titolo di “Discarica d’Europa”.

Situazione drammatica certamente,  molto pericolosa, ma non unica in Italia. Il problema riguarda le migliaia di discariche di rifiuti dislocate ed autorizzate in tutte le regioni italiane, quale panacea ed unica soluzione, aggiunta ad inceneritori dall’incerta natura e sicurezza, che scaricano veleni nelle falde acquifere, nell’aria e nei terreni che poi vengono coltivati con ortaggi e grano destinato alle nostre linee alimentari. E guarda caso con contemporaneo aumento di malattie e tumori che colpiscono soprattutto i più deboli, appunto i bambini e gli anziani.

La gente ora vuole soluzioni. Il tempo delle prove generali, usando le cave come buche da riempire di rifiuti di ogni tipo, è finita. Non servono le indagini, gli studi, le verifiche per comprendere di chi è stata la colpa, quale politico o partito ha sbagliato,  cosa non ha funzionato e dove aprire altre buche da trasformare in discariche. 

 I cittadini sono stanchi dell’aria fritta che si respira e si produce  all’interno dei consigli regionali e ministeriali, oltre che tra gli addetti ai controlli sulle possibili fonti di puzze e odori strani.

 Per sapere il danno che provocano le discariche di rifiuti e gli inceneritori basta una semplice ricerca in internet. Ma è sufficiente ascoltare ed incontrare le persone che vivono accanto alle discariche, i cui parenti ed amici stanno soffrendo in letti d’ospedale.
Qualche gruppo politico ha proposto il progetto “Rifiuti Zero”. Bellissima idea proporre ai cittadini di cambiare le loro abitudini per rimediare briciole di rifiuti o addirittura portarli a  zero. Un bel sogno che si potrà realizzare con qualche decennio di attesa. Ma intanto che si fa? Come eliminiamo quei milioni di tonnellate di rifiuti nelle discariche ? Dove scarichiamo le migliaia e migliaia di camionate di rifiuti che ogni ora vengono prelevati dalle nostre abitazioni?
Un progetto di “Soluzione finale per i Rifiuti”  esiste, grazie ad un macchinario, il PiroDistilGasogeno, costruito in un’azienda di Isorella in provincia di Brescia, sulla base di un brevetto industriale scaturito dalla mente del fisico ingegner Domenico Tanfoglio che ha scoperto “La Memoria dell’Atomo” . Una scoperta che ha ricevuto già il plauso di mezzo mondo scientifico, ricevendo una Onoris Causae nelle Università Peruviane, il plauso di sette ricercatori internazionali nel Centro di Ricerche Aerospaziali di Capua e recentemente l’ammirazione negli Stati Uniti da parte di un leader della Famiglia Kennedy, una delle cui aziende ha acquistato il suo “Piro”, lo sta mettendo in funzione ed ha voluto l’esclusiva per commercializzarlo in tutta l’America.

Cosa si può fare con il PiroDistilGasogeno?
 Immaginatevi un capannone ed all’interno questo grande macchinario, tipo quello che il 20 giugno scorso duemila persone, compresi una cinquantina di sindaci, hanno potuto visionare ad Isorella durante il Piromak Day. I camion con i rifiuti entrano, scaricano sulle linee d’entrata i rifiuti e…miracolo…dall’altra parte escono in tempo brevissimo tre prodotti per ottenere energia: carbone, gas e petrolio, senza nessuna emissione di veleni nell’aria.
Immaginatevi di costruire questi capannoni con il  Piro a fianco delle migliaia di discariche presenti in Italia. Si possono costruire grazie a fondi governativi ma anche provenienti da aziende private e dagli stessi cavatori. 
Darebbero lavoro a migliaia di persone e si produrrebbero prodotti per dare energia gratis a  milioni di famiglie. Perché gratis? Perché il rifiuto ha un valore energetico, quindi vale tanti euro,  lo produce la famiglia e quindi non è la famiglia che deve pagare ma i suoi componenti debbono avere i giusti benefici, non costi. 
Dopo 4/5 anni, in base alla dimensione del Piro i costi del “Piro Project” sarebbero ammortizzati e rimarrebbero alla comunità che l’ha costruito altri 45 anni per produrre energia a proprio vantaggio: gas, benzina e carbone di altissima qualità  da vendere alle industrie farmaceutiche.
Guardate in questo video, girato nella sede della Piromak, quanto tempo impiega il passaggio da rifiuti a produzione gas e benzina: pochi minuti. La Natura impiega oltre 30 milioni di anni, per produrre petrolio da sostanze organiche. 

Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
INCREDIBILE BREVETTO ITALIANO
Ingegnere italiano ha brevettato un sistema per trasformare i rifiuti in prodotti energetici: gas, petrolioe carbone. Senza emissione nell'aria di sostanze velenose ed inquinanti.
https://youtu.be/WmEjnEPKRCA

LA PROPOSTA DA REALIZZARE SUBITO
Qual è la proposta  più immediata? Cominciamo con Vighizzolo, mettiamo insieme istituzioni ed aziende e costruiamo un primo capannone con il Piro vicino alla zona discariche ed iniziamo. Dimostriamo all’Italia che il Piro Project funziona e che la “Soluzione Finale per i Rifiuti” è possibile, dando energia e lavoro alla comunità che lo installa. Dopo qualche mese invitiamo le delegazioni regionali di tutta Italia e lo installiamo ovunque. Anche all’estero naturalmente, se non arrivano prima gli Americani (inventori del marketing a velocità  supersonica). Non lasciamoci soffiare il mercato di un progetto straordinario che può mettere fine alle trivellazioni del pianeta Terra in cambio di un CICLO CONTINUO: rifiuti-gas-petrolio-prodotti-rifiuti.


In questa fotografia l'ingegner Domenico Tanfoglio si trova nel capannone ad Atlanta (USA) dove è stato montato il suo PiroDistilGasogeno
===========================================================
Domenico Tanfoglio ha due lauree in ingegneria, ottenuto in Italia il primo, ed in fisica il secondo, ma  a Mosca, in una delle Università più prestigiose al mondo. Lo scorso dicembre ha ricevuto l’International TalentGold dalla Fondazione Zanetto e da TalentWorld-La Civiltà dei Talenti. 
 Nel settembre del 2015 è iniziato nel Centro internazionale di ricerche Spaziali di Capua il programma di raccolta firme per proporre a Tanfoglio il Nobel per la Fisica, grazie alla sua scoperta della Memoria dell’Atomo.
 La raccolta di firme continuerà anche a Montichiari il 19 novembre ed il 10 dicembre. A gennaio le firme verranno inviate al Comitato di Stoccolma per il Nobel.
Nei prossimi giorni inizierà la raccolta di firme sui siti internazionali di Change.org ed Avaaz.org  per tutti coloro che desiderano appoggiare l’idea di realizzare il Piro Project nella loro città. Con il consenso delle autorità la Piromak di Tanfoglio potrà concordare un contratto di concessione per la costruzione del PiroDistilGasogeno, come è stato fatto ad Atlanta negli Stati Uniti d’America. 
Risolvendo il problema dei rifiuti e dando energia e lavoro a milioni di persone. Ponendo fine alle trivellazioni !


COSCIENZE IN CONNESSIONE !!!

 P.S.  Il 118° MedMob Internazionale "Coscienze in Connessione" (Mobilitazione Mondiale di Meditazione iniziata da Montichiari e Assisi il 6 settembre 2014, cui aderiscono ad oggi oltre 1000  gruppi)  di sabato 29 ottobre, (ore 18-19) sarà dedicato a questa SOLUZIONE DEL PIRO-PROJECT, che non riguarda solo la Bassa Bresciana e Vighizzolo, ma l’Italia intera ed anche oltre. 

Per altre informazioni utili:

Cos’è la Memoria dell’Atomo?

======================================================= 
In fondo a questa pagina web:
 trovate anche il Modulo per aderire al
 Comitato Nobel per Tanfoglio.
======================= 
LETTERA APERTA AGLI ITALIANI.....

POTETE SCARICARLA DA DROPBOX CLICCANDO:

================================= 

COSA CONTENGONO LE DISCARICHE DI RIFIUTI IN REALTA' ?
LEGGETE QUESTO ARTICOLO DI DOMENICO TANFOGLIO:
http://www.youdream.info/Discariche.html

======================================================
Tanfoglio, un genio:
Tanfoglio Nobel:
QCumber:
Giuseppe Magro:
Incubo Bomba Ecologica: 
==============
La presente Proposta del PIRO-PROJECT è stata scritta da Mario Cherubini, giornalista e scrittore, segretario della Fondazione Zanetto, a nome di Arcipelago Uno di TalentWorld-La Civiltà dei Talenti (www.youdream.info e www.talentworld.it ) . Tramite IPOA Service verrà inviata alle redazioni dei Media italiani.

VUOI CREARE IL TUO ARCIPELAGO ?

LA PRESENTE PROPOSTA PIRO-PROJECT VERRA' DIFFUSA A LIVELLO MONDIALE TRAMITE GLI ARCIPELAGHI DI TERRA, PIATTAFORME DI INDIVIDUI NATE A MONTICHIARI IL 23 MAGGIO 2015 CON ARCIPELAGO UNO, IL PRIMO DEGLI ARCIPELAGHI CHE HA IL COMPITO DI ARRIVARE ALLA FEDERAZIONE DEGLI ARCIPELAGHI, IL CUI CONSIGLIO FEDERALE MONDIALE VERRA' ELETTO PER LA PRIMA VOLTA IL 21 APRILE 2017.
SE VUOI SAPERNE DI PIU' SUGLI ARCIPELAGHI E VUOI ADERIRE AD UNO DEI 9 ARCIPELAGHI GIA' FORMATI LEGGI QUESTE DUE PAGINE:

Per informazioni ed iscrizioni libere:
 
COMPILA ED INVIA IL MODULO QUI SOTTO PER ADERIRE ANCHE TU ALLA PROPOSTA DI INSERIRE DOMENICO TANFOGLIO TRA I CANDIDATI AL PREMIO NOBEL PER LA FISICA

SOTTOSCRIVO LA PROPOSTA PER IL PREMIO NOBEL DELLA FISICA A DOMENICO TANFOGLIO
Nome e Cognome
indirizzo richiedente
Numero di telefono:
Indirizzo Email:
data di nascita del richiedente
 


Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint