YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
"LA PACE MONDIALE NON SOLO E' POSSIBILE, E' INEVITABILE"
(slogan utilizzato per l'Anno Internazionale della Pace-ONU 1986"
 
03-IMG 0013-aereo
 
 
Questo sopra è uno dei 33 disegni realizzati da 91 scolari di quinta elementare (classe 1975) per il Concorso sul tema della Pace pubblicato a Montichiari durante la Manifestazione per l'Anno della Pace dal 7 al 14 febbraio 1986)
 
PAXPEACEFRIEDENSHALOM MIR PAZPACEPAIX
 
Pax "La vera scelta non e' tra non violenza e violenza ma tra non violenza e non esistenza... Se non riusciremo a vivere come fratelli moriremo tutti come stolti".
(Martin Luther King)
 
Martin Luther King
 
1986-2011
25 ANNI DAL “CONCERTO PER LA PACE”
BUON COMPLEANNO MONTICHIARI!
UN CONTRIBUTO PER LA PACE
IL RISULTATO DI “UN SEME DELLA SPERANZA” PIANTATO 25 ANNI FA A MONTICHIARI.
 
1986: Dichiarato dall’ONU
 “Anno Internazionale della Pace”
Dal 7 al 14 febbraio 1986 si svolse
 un Grande Evento per la Pace a Montichiari.
Una vera novità per quegli anni di boom economico.
Coinvolte migliaia di persone e 25 Gruppi in un ciclo di eventi comprendenti:
Mostra con 25 stands,
Concorso disegni per le Scuole,
Concerto per la Pace,
Cineforum,
Tavole Rotonde,
Asta di Quadri.
 
02-piazza
Vennero gettate le basi per la nascita di un Comitato Permanente per la Pace che il 27 ottobre dello stesso anno partecipò all’Incontro Internazionale di Preghiera ad Assisi voluto da Papa Woityla. I Semi nati da quei due eventi nel 1994 daranno il loro contributo per la nascita della “Consulta per la Pace del Comune di Brescia” che aderirà alla Campagna contro le mine antipersona, al cui Comitato Internazionale verrà assegnato il Premio Nobel per la Pace nel  1997.
 
13-relatori
Nello stesso anno il movimento nato nel 1986 a Montichiari si trasformerà, nello stesso comune,  in “Consulta Comunale per la Pace”, che in sintonia con la Consulta di Brescia parteciperanno a numerose iniziative per la Pace in Bosnia e con la Tavola della Pace di Perugia per numerosi appuntamenti annuali della Marcia Perugia-Assisi. Nel 1998 il Comune di Montichiari, in collaborazione con la sua Consulta per la Pace, darà vita ad un Concorso nazionale per realizzare un “Monumento per la Pace” a Montichiari, patrocinato dal Comune stesso, che metterà a disposizione 20 milioni di lire.
Al Concorso parteciparono numerosi Istituti Superiori Italiani di Design e Architettura. Furono presentati diversi modellini in scala e ci fu anche un vincitore.
 
10-mostra disegni
Ma con il cambio di amministrazione comunale nel 1999 di quel Concorso non se ne fece più nulla e la stessa Consulta venne affossata.
La Consulta di Brescia continua invece tutt’oggi la sua attività con oltre 40 associazioni di volontariato coinvolte. Nel 1999 fu il coordinatore della Consulta (il giornalista Mario Cherubini, lo stesso che coordinò le manifestazioni a Montichiari nel 1986) ad accogliere ed a porgere il saluto della Consulta stessa, a nome della Città di Brescia, al presidente russo Micael Gorbacev nella sala consiliare del Comune stesso.
 
16-premiazioni
 Era una visita ufficiale che sanciva i 10 anni di progresso mondiale dopo la caduta del muro di Berlino, dovuta sia al Papa Polacco che alla perestroika di Gorbacev.
Dopo 25 anni dalle attività monte clarensi per l’Anno Internazionale per la Pace, rinasce a Montichiari la voglia di un percorso di Pace. Forse i semi piantati nel 1986 sono pronti per sbocciare, aiutati anche dagli ultimi tragici avvenimenti  di sollevazione dei Popoli nelle nazioni del NordAfrica, o dallo tsunami in Giappone, o per  l’uccisione di Vittorio Arrigoni in Palestina.
 
Vittorio Arrigoni
Ma non è da sottovalutare l’effetto positivo prodotto dall’attività del Comitato Sos Terra, contro l’inquinamento delle discariche ed a difesa della sicurezza dei Cittadini o la nascita di un Comitato Spontaneo per le celebrazioni dei 150 anni dall’Unità d’Italia.
Tutti fatti da analizzare e che  hanno riportato in primo piano, nella sensibilità bresciana, un tema importante:
 
Vittorio Arrigoni
 
“LA PACE E’ UN BENE COMUNE?”
Si chiamerà “Vocabolari di Pace”
il nuovo movimento nato su iniziativa
delle 4 Parrocchie Monteclarensi,
di Agesci, Caritas, Sos Terra,
Cgil, Cisl e Casa Serena,
 a cui si aggiungeranno molte altre realtà locali .
 Prossimi appuntamenti?
10 e 20 maggio
due Convegni nel
Gardaforum di Montichiari
 e Marcia per la Pace il 4 giugno.
*** *** ***
 VOCABOLARI DI PACE
Dodici Gruppi per tre eventi:
 due Convegni e la Marcia per la Pace
10 e 20 maggio, 4 giugno 2011
Inizia martedi 10 maggio il percorso che condurrà dodici gruppi e realtà monte clarensi a confrontarsi con il pubblico sulla tematica della pace. “Vocabolari di Pace” è il titolo del programma che vede due convegni, il 10 ed il 20 maggio, ed una Marcia per la Pace che si svolgerà il 4 giugno.
 Obiettivo del programma è quello di condurre il pubblico a cercare una risposta alla domanda “La Pace come Bene comune: più facile a dirsi che a farsi?”.
Nel  primo convegno previsto alle 20,30 di martedì 10 maggio interverrà con una relazione la prof.ssa Anna Casella Paltrinieri, antropologa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia,  che svolgerà il tema “Conoscere per Ri-Conoscersi”. Il dibattito successivo verrà moderato dalla prof.ssa Sabina Stefano, docente presso l’Istituto Superiore Don Milani. 
 Il secondo Convegno, intitolato “Diritto e …Rovescio della Cittadinanza” verrà svolto venerdì 20 maggio, inizio ore 20,30,con relazioni introduttive della prof.ssa Adriana Apostoli (Docente di Diritto Costituzionale dell’Università di Brescia) e don Fabio Corazzina (parroco di Santa Maria in Silva a Brescia). Moderatore di questo secondo dibattito sarà il giornalista Mario Cherubini. Entrambi i convegni si svolgeranno nel Gardaforum di via Trieste a Montichiari.
Terzo appuntamento di questi “Vocabolari di Pace” sarà una Marcia per la Pace fissata per sabato 4 giugno, lungo un percorso che verrà specificato in seguito.
I 12 gruppi organizzatori sono le quattro parrocchie di Montichiari (Centro, Borgosotto, Vighizzolo e Novagli), Agesci Gruppo Scout di Montichiari, il Comitato Sos Terra, la Caritas Interprovinciale, la CGIL di Brescia, SPI Montichiari, CISL ed FNP di Brescia e la Fondazione Casa Serena. Per ulteriori informazioni rivolgersi al 334-5734369.
 
*** *** ***
 
Senza dubbio si dirà che dal 1986 il mondo non è migliorato: le guerre sono continuate nonostante la caduta del muro di Berlino, la fame e la povertà imperversano ma forse è cresciuta la sensibilità dei popoli verso la sete di libertà e di realizzazione dei più elementari diritti umani.
 Vi terremo informati sulle prossime decisioni, ma intanto, per rinfrescarci la memoria,  ripercorriamo brevemente  cosa accadde nel 1986.
 
“Un contributo per la Pace”
IL LIBRO-IMG 0001
 è il titolo del volume che raccoglie documenti e fotografie inerenti la grande manifestazione che si svolse a Montichiari (Brescia) dal 7 al 14 febbraio 1986. Copia del volume si trova anche nell’ufficio servizi sociali del Comune di Montichiari, che diede il patrocinio all’evento organizzato dall’Assemblea Spirituale Locale dei Baha’i di Montichiari, cui aderirono altre 24 realtà associative locali ed internazionali:
 
Onu, Fao, Unicef (per bambini), Cigma (per alimentazione), Filatelia, Gruppo Liberation di Carpenedolo (Missionari), Amnesty International, Scuole primarie di Montichiari, Libreria Zanetti, Libreria Vanna, La Sorgente di Carpenedolo, Cooperativa La Tenda, Gruppo iniziative sociali di Leno, Gruppo Missionario Diocesi di Brescia, Cenacolo degli Artisti, Echos Hifi, Gruppo Focolarini, Istituto Bonsignori di Remedello, Senatore Mario Pedini, Pietro Mazzotti (astronomia), Grandangolo (fotografia), Boy Scout di Montichiari, W.W.F. (natura ed ecologia), Archivio del Disarmo di Brescia.
 
04-centro fiera 1986
Lo slogan principale della manifestazione, utilizzato per manifesti e striscioni fu: “La Pace Mondiale non solo è possibile, è inevitabile”. Le finalità erano due: sensibilizzare la popolazione sulle problematiche relative alla Pace Mondiale e raccogliere fondi per l’Unicef ed il progetto Cigma-Fao “Il Seme della Speranza” per l’invio di sementi ai Paesi in via di Sviluppo.
La manifestazione principale fu il “Concerto per la Pace” realizzato il 14 febbraio  presso il palazzetto dello sport del Centro Fiera del Garda, inaugurato da pochi mesi in via Brescia.
 
14-concerto
 Il Concerto comprendeva un’apertura da parte di numerosi relatori, il saluto del sindaco e la musica dei Dawn Breakers, complesso Internazionale ed altri gruppi musicali locali e nazionali. Fu allestito un grande palcoscenico con la coreografia del globo terrestre e lo slogan dell’evento in primo piano. Dal 7 al 14 si svolse la “Mostra per la Pace” presso i locali del Centro Fiera con l’apertura di 25 stands dedicati ad ognuno dei gruppi sopracitati.
L’attività preparatoria della “Settimana per la Pace” iniziò due mesi prima, all’inizio di  dicembre 1985.
 
11-studenti
 Essa comprese in particolare 8 appuntamenti: 1) Il Concorso “Il Seme della Speranza” da proporre alle scuole zonali ed alla popolazione tramite stand in piazza. L’estrazione finale del concorso fu effettuata la sera del concerto-2) Prevendita di biglietti d’ingresso a partire da dicembre con consegna di moduli per versamenti facoltativi al Cigma-3) Concorso di disegno per le scuole, con il patrocinio dell’assessorato alla cultura del comune di Montichiari, sul tema della Pace. I disegni furono esposti durante la Mostra per la Pace, visitata da numerose classi scolastiche.-4) Proiezione, in diverse serate, del film “Sahel” della Rai per le scuole medie e superiori.-5) Pubblicazione di un foglione a 4 pagine, color azzurro, con articoli sulla Pace da distribuire a metà gennaio. Fu inserito anche nel primo numero del settimanale “Eco della Bassa Bresciana” distribuito nella prima settimana di febbraio.
 
03-conf stampa
-6) Fu realizzata una conferenza stampa a fine gennaio.-7) Tre tavole rotonde con relatori sui temi della pace- 8) Domenica 9 febbraio dedicata ai concerti della Corale Polifonica Ars Nova e alla Banda Cittadina di Montichiari con annessa asta di quadri offerti da artisti locali. (con 300 spettatori)
L’evento “Settimana per la Pace” fu pubblicizzato tramite: 1000 manifesti a colori con immagini Onu e Pace, con slogan in evidenza; 5000 cartoline con lo stesso motivo del manifesto; numerosi striscioni esposti in paese; 3000 moduli del concorso “Il Seme della Speranza”;
 
BSoggi-18-1-IMG 0004
 interventi vari e articoli programmati su Mass Media Locali e provinciali; 10.000 volantini distribuiti; inviti a tutte le autorità civili e religiose del nord Italia, con particolare riferimento alle provincie di Brescia, Mantova, Cremona, Bergamo e Milano.
 
Le personalità sedute al tavolo dei relatori, che intervennero prima del Concerto furono: Prof. Giliolo Badilini, sindaco di Montichiari; Dr. German Rojas, segretario generale dell’Ufficio Fao a Roma per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione che parlò sul tema “Quale Pace senza Alimentazione?”;
 
GDiBS-6-2-IMG 0005
 
il dr. Ezio Lanfranconi, segretario generale del Cigma di Milano presentò la campagna “Il Seme della Speranza”; il dr. Claudio Maffei, presidente regionale del Comitato Italiano per l’Unicef parlò sul tema: Quale Pace senza educazione?”; il Senatore Mario Pedini, propositore della legge sul “Servizio Civile alternativo al Servizio Militare” parlò sul tema: “Quale Pace senza Cooperazione?”; il dr. Gianni Ballerio, rappresentante alle Nazioni Unite di Ginevra della Baha’i International Community parlò sul tema: “Quale Pace senza Unità?”; don Luigi Bonfadini, direttore dell’Ufficio Missionario della Diocesi di Brescia parlò sul tema: “Quale Pace senza Solidarietà?”.
 
01-striscione
Furono oltre 700 gli spettatori presenti al Concerto mentre i visitatori della Mostra ed i partecipanti alle tre tavole rotonde ed al cineforum furono parecchie centinaia.
Di prossima pubblicazione su questo sito della Città dei Talenti:
-         I Disegni realizzati dagli scolari delle Scuole Elementari nel 1986 per il Concorso sulla Pace.
-         Spezzoni di filmato della Mostra e Convegno Pace del 1986
-         Un video che vi presenta il volume “Un Contributo per la Pace”
-         Album fotografico per 25 anni di attività per la Pace- Da Montichiari e Brescia verso il resto del mondo.
 
EVENTO PACE 1986 A MONTICHIARI
Ecco il link dei tre video pubblicati su YouTube
Video n.01(16 minuti)
La piazza Garibaldi nel 1986 con la mostra ed il banchetto per la vendita biglietti per il Concerto del 14 febbraio per raccogliere fondi per Unicef e Fao. 25 gruppi ed associazioni hanno aderito. Il 1986 è stato dichiarato dall’Onu anno internazionale per la Pace ed a settembre vi sarà lo storico incontro interreligioso di Assisi-
 
 
Video n.02 (10 minuti)
Nel febbraio 1986 furono allestiti 25 stand nel Centro Fiera di Montichiari, la cui costruzione era terminata da poco, per la Mostra della Pace, visitata da molte scolaresche che videro anche il filmato Onu “The Big If” per il disarmo. Prima del grande concerto del 14 febbraio si esibirono nel palafiera la Banda Cittadina Carlo Inico e la Corale di Carpenedolo.
 
 
Video n.03 (14 minuti)
Il grande palco fu allestito nel palafiera, grazie al lavoro di molti volontari. Tutto fu pronto per il grande concerto di venerdi 14 febbraio, mentre fuori nevicava. Molte le relazioni presentate. In questo video parla Giliolo Badilini, sindaco di Montichiari, Herman Rojas direttore di un’agenzia della Fao, mentre Telepadana intervista Gianni Ballerio, segretario europeo della Baha’i International Community con sede a Ginevra. Nel video alcune note dei Dawn Breakers ed i Clear Hills Band
 
MONTICHIARI 4 GIUGNO 2011
 TRECENTO ALLA MARCIA PER LA PACE
Il sindaco : “Sempre pronti ad aiutare i bisognosi”
 
Circa trecento persone, tra cui un centinaio di scouts Agesci, hanno partecipato alla marcia per la pace che si è svolta a Montichiari sabato 4 giugno. Il corteo si è formato all’interno della Pieve di San Pancrazio, a partire dalle ore 14,30 dove l’Abate Gaetano Fontana ha parlato del significato di questo evento, ha benedetto la marcia ed un gruppo musicale ha intonato canzoni dedicate allo spirito di pace. Quindi è stato letto il messaggio per la cittadinanza preparato dal comitato promotore “Vocabolari di Pace”, composto da 12 gruppi, tra cui la stessa Agesci ,le quattro parrocchie di Montichiari, Sos Terra, Caritas, Cgil, Spi, Cisl, Fnp e Fondazione Casa Serena. Il sindaco Elena Zanola ha risposto all’appello di pace dichiarandosi sempre pronta ad aiutare i cittadini bisognosi. Il corteo, sventolando le bandiere multicolore della pace,  ha poi fatto tappa davanti alla chiesa parrocchiale di Borgosotto dove sono state distribuite cartoline con la scritta “ebrei, cristiani, musulmani figli di Abramo, figli dell’unico Dio, Pace siamo Fratelli”. Nel proseguo il corteo si è fermato anche davanti al Municipio dove è stata letta la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’uomo. Nell’opuscolo distribuito al pubblico erano contenuti i testi letti o cantati durante il percorso, con passi dal Vangelo e  pensieri, tra gli altri,  di Baden Powell, Madre Teresa di Calcutta, il Mahatma Gandhi, il Beato Giovanni Paolo II, Bob Dylan,  John Lennon, Albert Einstein, Ivano Fossati, Giorgio Gaber e Jovanotti
 
SEQUENZA FOTOGRAFICA:
 
 
IMG 0026
 
 
LINK DEI TRE VIDEO SU YOUTUBE:
 
Video Marcia Pace 4 giugno 2011,
 link per YouTube:
Video1:
Video2:
Video3:
 
 
 
 
 
Articolo realizzato da:
Mario Cherubini
Pasqua 2011 (domenica 24 aprile) e 5 giugno
 
Esprimi il tuo parere e/o tue proposte nel blog:
 
Generated image
 
 
Lo sviluppo successivo e attuale a queste manifestazioni, iniziate nel 1986 e proseguite con la nascita ed il lavoro svolto dalle Consulte per la Pace è la "Città dei Talenti". Se vuoi aderire gratuitamente ed aprire un "Centro YDV-per lo Sviluppo dei Talenti" nella tua città, clicca sul banner qui sotto.
 
 
Generated image
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint