YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
REPORT DI PEGASUS
IL RITORNO ALL’ANTICA SAPIENZA
IL LIBRO DI CLAUDIA PANIZZA
 E
 GLI ARCIPELAGHI PER DIFFONDERLO
Intervista a cura di Mario Cherubini-26 febbraio 2016
 
Una signora di Bologna, Claudia Panizza, fa una scoperta eccezionale:  riprendendo gli studi sui raggi gamma dei dott.ri Chaumery, De Belizal e Morel del 1936, scopre che tipo di Energia si sprigiona nei Luoghi delle apparizioni mariane, arrivando a scoprire cosa sono il Santo Graal, l’Arca dell’Alleanza e la Pietra Filosofale.

Claudia Panizza, bolognese, all’apparenza, praticamente e storicamente è una donna come tante altre nella nostra vita quotidiana. Ci tiene al benessere di sé stessa e delle persone che la circondano, lavora, studia, consuma, paga le tasse, guarda la tv e legge i giornali, si comporta con gentilezza e buona educazione. Lo faceva prima del 27 settembre 2014 ed ha continuato a farlo anche dopo quella data. Con una sola differenza: quel giorno guarì improvvisamente da una malattia grave mettendo in atto gli insegnamenti che una Dottoressa e la Madonna le davano nel corso dei suoi sogni a partire dalla notte del 21 dicembre 2012. Dopo anni di studi sulle discipline naturali rivolte al benessere e di approfondimenti diventa la maggiore esperta e conoscitrice delle Energie dei Luoghi di guarigione indicati dalla Madonna nel corso delle Sue apparizioni, tanto che è la prima persona al mondo a scoprire  che tipo di Energia si sviluppa in questi Luoghi e soprattutto in quali giorni e in quali ore questa Energia si sprigiona con più potenza, provocando il più alto numero di guarigioni e rendendo più alte le probabilità di guarigione delle persone che si recano in questi Luoghi sacri in quei giorni e in quelle ore particolari.

Pertanto i suoi sforzi hanno acquisito maggior energia ed il suo obiettivo di scrivere “LA SAPIENZA” è stato raggiunto. Un libro ponderoso, un libro coinvolgente, un libro rivelatore, pagine che inducono il lettore a non perdere il filo perché finalmente ogni spiegazione sul senso della vita, e sul vero Creatore, con cognizione scientifica, è a portata di mano per ogni essere umano.
 
 
Prima domanda: “Dall’elenco di Amazon libri notiamo che sono oltre un migliaio i libri che parlano di “Sapienza” in varie forme, filosofiche, religiose, scientifiche, di vita quotidiana. “La Sapienza”, che per la religione ebraica e cattolica è “Uno dei 7 Doni dello Spirito Santo” e che nella Bibbia è il Libro n. 27, che comprende il pensiero di Re Salomone, per lei cosa rappresenta?”
 
Risposta: “l’Antica Sapienza è stata nel corso dei millenni oggetto di contese della paternità da parte dei sovrani o dei capi religiosi che si sono susseguiti, perché possedere la Vera Sapienza significa a tutt’oggi possedere il Vero potere, e di conseguenza Essa è stata oggetto di occultamenti e di  rimaneggiamenti, con lo scopo di assoggettare il popolo, facendolo vivere nell’ignoranza, creando superstizioni con lo scopo di generare in esso la paura per tenerlo sottomesso.
Per questo motivo nel corso del tempo le persone illuminate appartenenti ai vari ambiti culturali, che sono riuscite ad accedere alla Vera sapienza, per cercare di salvarla e di tramandarla in qualche modo, han dovuto nasconderla dentro alle proprie opere, siano esse dipinti, sculture, costruzioni o  opere letterarie, perché non era ancora giunto il momento della Grande Rivelazione.
Questo è il motivo per cui esistono tanti libri che si rifanno alla “Sapienza”, perché l’uomo comunque non ha mai smesso di cercare la Verità e di sperare in un futuro migliore, diverso da quello che nel corso delle varie epoche ha vissuto e che ha visto in ogni epoca dei grandi travagli.
“La Sapienza” per me è la Vera Conoscenza delle forze della Natura, che porta a comprendere Chi è il Vero Creatore, e di conseguenza quali sono le forze che entrano in campo dal momento della nostra nascita, fino a scoprire quale tipo di Energia si sprigiona sui Luoghi che la Madonna ci indica durante le Sue apparizioni, e che queste Energie che si manifestano solo sui Luoghi che si trovano lungo il meridiano magnetico della Terra, e derivando da fenomeni che si ripresentano ciclicamente, hanno dei giorni e delle ore in cui sono più potenti, aumentano le probabilità di guarigione delle persone che si recano in quei Luoghi in quei giorni e in quelle ore particolari, e provocando il più alto numero di  guarigioni.
 
Seconda domanda: “Perché ha voluto utilizzare per la copertina del suo Libro la tela, di autore sconosciuto, conservata nella Cattedrale di Palermo, che rappresenta i 7 Arcangeli?”
 
Risposta: Perché il quadro che oggi si trova nella Cattedrale di Palermo è la riproduzione parziale dell’affresco molto antico riscoperto nella Chiesa dei Sett’Angeli, un temposituata nell’omonima piazza di Palermo, che riportava dipinti i 7 Arcangeli ognuno con la descrizione dei Suoi attributi e dei Sui compiti, riconducendoli chiaramente ai 7 principali Astri/Pianeti che a tutt’oggi conosciamo.
Una volta che ho interpretato il significato dei compiti degli Arcangeli ho notato che erano stati dipinti proprio in ordine come i giorni della settimana, confermando la loro identificazione con i 7 astri. Oltretutto gli antichi e in particolar modo i caldei usavano associare ad ogni giorno della settimana, un pianeta e un metallo: durante le mie ricerche ho scoperto che i raggi solari che giungono  fino a noi contengono migliaia di metalli, tra cui quelli di cui è composto il corpo umano e che a noi sono indispensabili per vivere e per mantenerci in buona salute.
Questo è uno dei tre motivi per cui si guarisce sui Luoghi indicati dalla Madonna. A conferma della mia scoperta mi sono chiesta del perché i 7 Arcangeli erano stati dipinti in quell’ordine e per trovare la risposta, li nominai ad uno ad uno passando il mio dito su di loro, così scoprii che Essi erano stati dipinti per formare la figura della lettera greca Omega, che è l’iniziale in greco della Costellazione di Orione, nella quale si trova il nostro Sole.  
Personalmente giudico il quadro dei Sette Arcangeli della Cattedrale di Palermo un capolavoro unico, l’espressione più fedele e completa del significato dei 7 Arcangeli e della Loro funzione.
L’autore dell’affresco dei Sette Arcangeli della Chiesa dei Sett’Angeli di Palermo è riuscito a racchiudere in un quadro la rappresentazione dell’Essenza della nostra vita: i 7 Astri e l’Astro principale che ci porta le Energie di questi Astri e dei metalli in particolare: il Sole.
 
 
Terza domanda: “Mi par di capire che il suo libro non sia un testo filosofico ma una guida pratica di comportamento quotidiano per aiutare concretamente le persone a raggiungere il benessere fisico e spirituale della persona e delle comunità umane. Mi sbaglio? Ma se è vero come pensa di realizzare questo obiettivo? Cambiando il sistema attuale scolastico? Da sola o con un gruppo, associazione di riferimento?
 
Risposta: Lo scopo principale del mio libro e di fare conoscere la verità sul Creatore, di spiegarne sia gli aspetti naturali/scientifici e sia gli aspetti spirituali, perché essendo Esso un essere vivente, anche se Superiore, comprende tutti e due gli aspetti; di conseguenza insegno a rispettarlo come tale e a mettere in atto tutte quelle pratiche quotidiane e tutti quei comportamenti che ci portano alla guarigione fisica, mentale e spirituale. Che sono gli stessi insegnamenti che la nostra Madre ci impartisce da anni nel corso della Sue apparizioni. La Madonna stessa aveva predetto più volte che sarebbe arrivato il giorno in cui si sarebbero fatte le scoperte che avrebbero collegato la scienza alla religione. Il mio Libro porta la Rivelazione.
Gli obbiettivi si raggiungono lavorando insieme a persone e ad associazioni che hanno come scopo l’obbiettivo comune di realizzare una società in cui le persone vivano fianco a fianco, ognuna esprimendo e mettendo a disposizione di se stessi e degli altri i propri talenti, sostenendosi e aiutandosi a vicenda, mettendo in pratica le leggi di armonia e amore che il Creatore ci ha insegnato.
 
 
Quarta domanda: “Perché mai una “donna semplice” come lei, che non ha studiato teologia, che non insegna all’Università, che non ha scritto altri libri prima di questo, dovrebbe essere stata incaricata improvvisamente di una tale grandiosa missione? Davvero nel suo libro svela il mistero dell’Arca dell’Alleanza, del Santo Graal e della Pietra filosofale?”
 
Risposta: Sinceramente potrei forse essere definita umile, ma non certo “semplice”. Fin da bambina sono sempre stata una persona particolarmente sensibile, con intuizioni forti sull’animo e sulle vere intenzioni delle persone e con sogni premonitori, nonché esperienze extracorporali e giudicata come livello di intelligenza (a detta degli insegnanti e test americani) notevolmente superiori alla norma.
Da quando dalla notte tra il 21 e il 22 dicembre 2012 ho cominciato ad avere i primi sogni, da parte di una Dottoressa prima e della Madonna in seguito, che mi hanno dato gli input per spingermi a studiare gli argomenti che poi hanno portato alla stesura del libro “La Sapienza”, ho scoperto che queste conoscenze le avevo già dentro di me, e che i sogni erano serviti solo a risvegliare “la mia memoria antica”. Credo di essere stata scelta per la storia delle mie vite passate, per i miei valori e per i miei comportamenti, dato che io credo nella reincarnazione e nel Karma, ma anche per la mia capacità di non arrendermi davanti alle fatiche e alle difficoltà che un tipo di studio, di ricerca e di composizione di un Libro come questo ha richiesto. E non ultimi la mia fede vera e il mio Amore vero per il Creatore. La riscoperta dell’antica Sapienza mi ha portato a capire che cosa sono veramente il Santo Graal, l’Arca dell’Alleanza, la Pietra Filosofale e tutti i simboli delle principali religioni, rivelando chi è il Vero Dio Universale.
 
 
Quinta domanda: “Con la Casa editrice Edit di Faenza lei presenterà il suo libro per la prima volta in un Centro Sociale di Montichiari, in provincia di Brescia, il prossimo 19 marzo. Perché la scelta di quella sede? E’ una scelta legata ai contenuti del libro? Cosa l’ha attratta in quella cittadina. E dopo il 19 marzo come pensa di portare il suo progetto in altre città, in altri continenti?”
 
Risposta: La scelta di Montichiari in provincia di Brescia come prima sede per la presentazione del mio libro ha un significato molto importante. A Montichiari la Madonna scelse di apparire la prima volta con l’aspetto di una persona “comune” non con il classico vestito con il velo, portando degli insegnamenti significativi per il futuro dell’umanità, tra i quali il più importante riguarda proprio il passo dell’Apocalisse di Giovanni dove dice che si salveranno i 144.000 segnati in fronte da Dio.
Attraverso i calcoli che ho effettuato prendendo i parametri che la Madonna ha mostrato durante l’ultima apparizione nel Duomo di Montichiari sono riuscita a risalire a cosa è riferito il numero dei 144.000 che si salveranno dopo l’Apocalisse. Le apparizioni di Montichiari parlano dell’Apocalisse e di come si dovrà agire prima e dopo questo avvenimento; per questo motivo Montichiari è molto significativa per la presentazione del mio libro, perché esso è collegato all’Apocalisse  di Giovanni.
Il mio Libro sta incontrando un notevole interesse e sono le associazioni e le realtà stesse delle diverse città che mi stanno invitando a tenere conferenze e corsi sugli argomenti che vi sono trattati, soprattutto per quanto concerne la mia applicazione della tecnica naturale “Rieducazione vibrazionale cellulare” effettuata nei giorni e nelle ore che sono risultati più potenti per le guarigioni.
 
Sesta domanda:Se queste “energie benefiche” scaturiscono ed hanno un senso là dove la Madonna è apparsa, cosa risponde a quelle popolazioni dove sembra che queste apparizioni non siano avvenute? O forse lei ha scoperto che la Madonna non ha mai lasciato nessun popolo orfano delle sue apparizioni? Vale per tutti, in qualsiasi angolo sperduto del pianeta?
 
Risposta: Non esistono popoli orfani della Madonna in quanto Lei appare ovunque vuole e per portare diversi tipi di messaggi, non solo quelli che riguardano l'ubicazione, il valore e l'uso dei Luoghi sacri. La parte Est dell'emisfero boreale della Terra, data la sua posizione lungo il Meridiano magnetico, ospita il più grande numero di Luoghi colpiti dall'energia Verde negativa che è quella che chiamano Energia sacra e di conseguenza questi sono i Luoghi che hanno visto la maggiore parte delle manifestazioni della Madonna per via della loro importanza e della loro rarità.



I CORSI DELLA LUS
LIBERA UNIVERSITA' LA SAPIENZA
PROGRAMMA

INIZIO CORSI A MONTICHIARI
sabato 30 aprile e domenica 1 maggio 2016
in seguito si proseguirà nel terzo week end del mese dal 21 maggio per altri 8 week end ancora fino a dicembre 2016

CORSI A BOLOGNA
presentazione: sabato 14 maggio 2016
inizio corsi nel quarto week end di maggio
sabato 28 e domenica 29 maggio 2016
e poi di seguito per 8 mesi
l'ultimo week end del mese
fino a gennaio 2017

CORSI A FERRARA
presentazione: sabato 4 giugno 2016
inizio corsi nel primo week end di settembre
sabato 3 e domenica 4 settembre 2016
e poi di seguito per 8 mesi
il primo week end del mese
fino a maggio 2017


 
NOTE FINALI  DEL REPORT
 
CLAUDIA PANIZZA: bolognese, esperta di discipline olistiche, specializzata in Riflessologia Auricolare associata alla cromoterapia è la prima persona al mondo che ha scoperto che tipo di Energia si sviluppa nei luoghi delle Apparizioni Mariane e soprattutto in quali giorni e in quali ore questa  Energia si sprigiona con più potenza, provocando il più alto numero di guarigioni'.  Ha scritto il libro “La Sapienza” dove sono descritte le 32  scoperte , con prove scientifiche dell’origine della vita su questo pianeta e del vero senso della nostra presenza, come Esseri umani, sullo Scacchiere Divino. Claudia Panizza ha fondato la Libera Università della Sapienza, che contiene i princìpi base di sviluppo della WARK, cioè  il Nuovo Mondo .

MARIO CHERUBINI: bresciano, giornalista e scrittore, collabora con un quotidiano ed altre testate giornalistiche online ed offline. Iniziatore e coordinatore del progetto “TalentWorld-La Civiltà dei Talenti” che si è sviluppato tramite 30 convegni di studio svoltisi in diverse regioni italiane tra il 2007 e il 2015. Per quattro anni ha coordinato i lavori dell’Ufficio di Presidenza della Consulta per la Pace del Comune di Brescia, di cui è stato Ambasciatore di Pace ad Assisi, Reggio Calabria ed  in Bosnia durante il conflitto nei Balcani. E’ segretario della Fondazione Zanetto e con il poeta Vittorio Zanetto e lo storico Pietro Treccani hanno fondato la Collana editoriale “I Talenti” e creato  il  Premio Internazionale TalentGold 
.
WARK World Wide Ark Community
La Comunità Mondiale dell’Arca

La prima Comunità dell’Arca nacque a livello locale nella cittadina di Montichiari nel 1979. Fu  messa in atto da un gruppo di giovani ragazzi di terza media, che in quell’anno partecipavano all’ora di catechismo affidata all’insegnante Mario Cherubini, ideatore del progetto, che venne ripreso dopo 30 anni di studio ed esperienze. A partire dal 2007 si moltiplicarono i  convegni sui talenti dedicati alla passione per il volo, l’archeologia ed il volontariato, dando vita alla Città dei Talenti.

 Il 10 dicembre 2011 si svolse il primo TalentGold per premiare “coloro che nella vita sono riusciti a sviluppare i propri talenti, mettendoli a disposizione del proprio ed altrui Benessere”. 

 Il 12 maggio 2013 venne posata la prima pietra di Arcipelago One, la prima Città dei Talenti al mondo, che divenne il centro operativo della Federazione Mondiale degli Arcipelaghi. Nella domenica in Albis 2014 nacque il Comitato dei 72 Costruttori di TalentWorld- La Civiltà dei Talenti che sviluppò la sua Regola Aurea poi divenuto Articolo 31. Il 21 marzo 2015  è stato eletto dall’assemblea  il primo Consiglio dei Cavalieri di Pegasus  ed il 23 maggio 40 Cavalieri hanno fondato Arcipelago Uno. La prima assemblea dei rappresentanti dei  primi 9 Arcipelaghi del Risveglio è stata convocata per il 10 dicembre 2016. Verrà eletto il primo Consiglio Federale degli Arcipelaghi che proporrà ai popoli di salire sull’Arca della WARK, la Comunità Mondiale dell’Arca.

ARCIPELAGHI E PROGETTO PEGASUS
Arcipelago Uno è nato per volontà di 40 Cavalieri di Pegasus il 23 maggio 2015 nella sala convegni del Centro Diurno Casa Bianca a Montichiari (Brescia).  Compito di Arcipelago Uno è di dar vita ad altri otto Arcipelaghi entro il 10 dicembre 2016. L’Arcipelago è un organismo senza frontiere   composto da persone, singoli individui che vivono sul nostro pianeta e che approvano la Regola Aurea di TalentWorld, denominata anche Articolo 31 poichè si aggiunge ai 30 Articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Questi individui sono le colonne di un Arcipelago, vengono denominati Cavalieri di Pegasus e sviluppano ogni anno un Progetto Pegasus che comprende le attività per sviluppare l’Arcipelago e far conoscere l’Articolo 31. Quando un Arcipelago comprende 243 Cavalieri  (che significa 9 Pattuglie di 9 Scialuppe composte ciascuna di 3 Cavalieri) può convocare l’assemblea per eleggere il Consiglio Superiore dei 9 Cavalieri di quell’Arcipelago.

ARTICOLO 31- Ovvero LA REGOLA AUREA di
TALENTWORLD-LA CIVILTA’ DEI TALENTI
“Sviluppare quei Talenti che ogni essere umano possiede sin dalla nascita, a partire dalle scuole, mettendoli a disposizione per il proprio e l’altrui benessere: per una società nonviolenta, disarmata, solidale, sovrana e amorevole verso ogni creatura dell’Universo.  Praticando la collaborazione, promuovendo la verità scientifica, dimostrabile e riproducibile e proteggendo il diritto alla cittadinanza mondiale sin dalla nascita per ogni essere umano”
 
PER SCARICARE IL DOCUMENTO DI 5 PAGINE: 
REPORT DI PEGASUS
IL RITORNO ALL'ANTICA SAPIENZA

cliccate  sul LINK qui sotto:



SEI INTERESSATO AL LIBRO OPPURE AI CORSI LUS  ?
COMPILA ED INVIA IL MODULO QUI SOTTO:

Nome:
Cognome:
Email:
Telefono:
Indirizzo 1:
Città:
Stato:
CAP:
Commenti:
 


 


Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint