YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
ENJOY
EVENTI DI PURA CREATIVITA’
TERZO ED ULTIMO STRAORDINARIO CAPITOLO DEL FESTIVAL DELL’ARTE A MONTICHIARI
Fotografia scattata sabato 1 ottobre 2016, all'interno del Museo Bergomi  a Montichiari, dove alle ore 18 è stata inaugurata la terza mostra del progetto artistico "ENJOY-EVENTI DI PURA CREATIVITA'". A sinistra l'assessore al bilancio Renato Baratti ed accanto a lui i protagonisti dell'evento che qui sotto presenteremo
=============================
“Enjoy-Eventi di pura creatività”, è la terza parte del Festival dell’Arte di Montichiari che si è aperto sabato 1 ottobre  con le mostre personali, inaugurate nel seguente ordine: Giorgio Gost (Galleria Civica ore 16),  Aleandro Roncarà ed Italo Duranti (Museo Lechi, ore 17),  Elisa Donetti e Gianfranco Bianchi (Museo Bergomi ore 18). Direttore artistico del Festival è il critico Gianmarco Puntelli, la direttrice organizzativa è Annalisa Sacchetti con i fratelli Stefano e Andrea Duranti che sono i direttori tecnico-artistici.

Il critico Gianmarco Puntelli ha ufficializzato, sabato 1 ottobre,  durante il taglio del nastro della mostra Roncarà-Duranti nello splendido ambiente del Museo Lechi, la notizia che è stato fondato dal grande Alexander Kanevsky 
il NUOVO RINASCIMENTO,
 un movimento internazionale che verrà lanciato in Toscana la prossima primavera. Un Movimento che non riguarda soltanto il settore portante dell’Arte ma anche gli altri aspetti della vita: ambiente, acqua, tecnologia, salute, benessere, poesia, letteratura, energia e tanto altro. Rappresentante mondiale e portavoce di questo nuovo Movimento, per nomina dello stesso Kanevsky, è stato confermato lo scultore monteclarense Italo Duranti, la cui scheda è da tempo pubblicata sul sito della Civiltà dei Talenti (http://www.youdream.info/Italo-Duranti.html)
Trovate la scheda di Kanevsky in fondo a questa pagina.

Nella fotografia, scattata in un ristorante bresciano tra amici, in primo piano Alexander Kanevsky con la moglie e Italo Duranti in piedi a destra.
==================
 
 Era decollata lo scorso 23 gennaio a Montichiari la prima edizione del Festival d’Arte che ora è entrata nella sua terza parte e terminerà il 5 novembre. Direttore artistico del Festival è il critico internazionale Gianmarco Puntelli, che lo scorso anno  ha diretto le mostre di Expo2015 e diverse altre Biennali nel Veneto, a Massa, Mantova ed è autore di saggistica d’arte per Editoriale Giorgio Mondadori.  
La prima parte del Festival ha avuto come titolo “Aspettando la Biennale (dal 23 gennaio al 4 maggio) ed ha messo in mostra nel Museo Lechi e in Galleria Civica sei artisti di fama: Giuseppe Menozzi, Mauro Capitani, Vittorio Varrè, Antonio Nunziante, Gianpaolo Talani e Tiziano Calcari. A seguire la “Biennale d’Arte Contemporanea” (dal 7 maggio al 30 giugno) dislocata in quattro  siti (Pieve di San Pancrazio, Foyer del Teatro Bonoris, Castello Bonoris e Centro Fiera) con gli artisti: Stefano Solimani, Agostino Veroni, Giorgio Ceccarelli, Giuliano Ottaviani, Domenico Monteforte, Fiamma Morelli, Silvia Caimi, Luciano Preti.
Nel Centro Fiera fu poi inaugurata la scultura di Italo Duranti “Alba Nuova”.

Ma veniamo ora alla presentazione degli altri artisti, che oltre ad Italo Duranti, sono stati  presentati all’apertura di “Enjoy-Eventi di pura creatività” il primo ottobre. Artisti  che stanno dando lustro a questo Festival dell’Arte monteclarense:

 
Giorgio Gost, parmense, artista concettuale, ha portato opere secondo vari cicli, la sua arte è diventata un vero e proprio stile di pensiero, con personali ed eventi in Italia e all’estero. Nel marzo 2011 ha fondato il MANIFESTO DELL’ART ECONOMY e nello stesso anno partecipò alla 54° Biennale di Venezia
                                                                                                                       



Aleandro Roncarà, di Orbetello, artista e designer, il suo “Mondorondo” ha rinnovato il pop italiano, fra le recenti esposizioni quelle all’estero, soprattutto in Spagna e in Francia. Ricordiamo le sue personali sulla Terrazza Martini a Milano per Expo 2015 e quelle in occasione degli eventi con opere di Andy Warhol.




Gianfranco Bianchi, toscano, artista, fra i protagonisti in Expo 2015, ha esposto al Museo d’Arte e Scienza di Milano e in personale all’Osservatorio Polifunzionale del Chianti dove ha presentato le sue Galassie, e a Casa del Mantegna, dove il pubblico ha potuto ammirare i lavori sui cicli più importanti.

(nella foto con l'assessore Renato Baratti-a sinistra)


Monica Petroni, è nata a Viareggio e vive a Pistoia con il marito, l’artista Gianfranco Bianchi. Autrice della prosa e del soggetto del musical-drama “The reame”, fa parte del Movimento Culturale e artistico del meta teismo. Questa silloge, IL BUIO NELL’ANIMA, rappresenta il suo debutto ufficiale come poetessa.                                             (nella foto con il critico Gianmarco Puntelli)                              





Elisa Donetti, artista che fa parte della nuova generazione, fra coloro che lavorano sulle narrazioni del sogno, scelta in personale da Spoleto International Art Fair e per il calendario 2017 di Cartilia, recentemente ha esposto a Dongo per il progetto “Le Età dell’Oro”, ed è stata selezionata per la mostra “L’Eternità nell’Arte”, omaggio al Giubileo della Misericordia, in programma a Roma a novembre e a dicembre. La sua mostra si chiamerà “Donettilandia” e si potrà vedere in anteprima l’opera per il Giubileo.

ORARI PER VISITARE LE MOSTRE A MONTICHIARI
La personale di Giorgio Gost sarà visitabile fino al 20 ottobre mentre le altre fino al 5 novembre, e  seguiranno questi orari. Museo Lechi: da mercoledì a sabato 10-13/14.30-18,  domenica 15-19; Museo Bergomi: venerdì e sabato 10-13/14-18, domenica 14.30-19; Galleria Civica: da mercoledì a venerdì 16.30-18.30,   sabato e domenica 10-12/ 16.30-18.30.

CHI E'
KANEVSKY Alexander
 
Alexander Kanevsky è un artista nato che ha iniziato la sua opera all’età di 3 anni. E’ una delle personalità più famose nel campo dell’arte, basti vedere la linea temporale dei suoi successi, dalla nascita fino ad oggi. Con il suo duro lavoro ha conquistato molti campi d’arte con perfezione ed è di sicuro uno dei più grandi artisti ancora in vita.

Alexander (Kanevsky) quando dipinge, sa trasmettere con grande suggestione ciò che vuole dire. Per lui, medico chirurgo, il corpo non ha segreti, non lo intimorisce e da oncologo, è specializzato nell’individuazione dei tumori, anche quelli della società. Da scrittore, ci propone un’ arte figurativa letteraria, mitologica e fantastica, espressa seguendo il suo istinto. Alexander (Kanevsky) è come un fiume in piena, che scenda con grande velocità e potenza. Egli sa dove andare, attraversa i territori della mitologia, della religione e della società in cui viviamo restituendoci la sua interpretazione. Da attore, s’immedesima nei i personaggi, diventa Zeus e si trasforma in Alessandro Magno. Da cantante, sa raffigurare la voce, umana o animale che sia, e la fa uscire dal quadro. In questa mostra Giants, Powers, Enigmas, ci accompagna in un viaggio nel suo incredibile mondo onirico. 
Jean Blanchaert -Gallerista, Galleria Blanchaert - Milano, Italia

Eventi
2002 Produce una serie di sculture in argilla – Nello stesso anno è allestita una mostra dei suoi quadri presso l’ex Museo di Lenin a Krasnoyarsk, in Russia. L’articolo “Il poema dell’estasi” sull’arte di Alexander Kanevsky è pubblicato dalla rivista “Cultura” 
2003 Kanevsky è al centro di polemiche dei media americani che riguardano il suo dipinto “coppia”. 
marzo 2003 i dipinti di Kanvesky “Amleto” e “Re Lear”, sono acquisiti dalla Royal Shakespeare Theatre di Londra. Il dipinto “Alessandro sulla tomba di Achille” è stato acquistato dal suo direttore Peter Kyle. 
Marzo del 2004 Kanevsky si reca a Nairobi, in Kenya, dove incontra il Ministro della Cultura del Kenya Najib Balala e il direttore della Cultura Silverse Anami e i suoi associati. 
Nel maggio del 2004 Silverse Anami visita la Galleria Kanevsky con l’ambasciatore degli Stati Uniti in Kenya
Nel mese di novembre del 2004 Alexander Kanevsky arriva a New Delhi e mostra la sua arte al pubblico indiano. Un articolo riguardante la sua visita e la sua arte è pubblicato nel “Hindustan Times” 
Marzo 2005 arriva a Kyoto, in Giappone per una mostra dedicata alla sua arte 
Nel 2006 concorre per la carica di governatore della TC con un programma di ri-spiritualizzazione della nazione
All’inizio del 2006 scrive il romanzo “Crys” e lo spettacolo teatrale “Salamandra” 
Nel mese di novembre del 2006, viaggia in Nuova Zelanda per mostrare la sua arte 2008 Scrive un libro di poesie intitolato “Cinque lingue di Alexander Kanevsky” in francese, tedesco, italiano, russo e inglese
2010 viene pubblicato l’album artistico “Kanevsky: The Genius of Vision”, che comprende oltre 450 delle sue opere
2011 Pubblica “I Diari della Salute” 
2013 Alexander Kanevsky partecipa all’Esposizione annuale di artisti contemporanei Museo d’Arte e Scienza Milano

Indirizzo mail: [email protected] 

QUOTAZIONI *
Quotazioni riferite dall’artista 
Per opere di grandi dimensioni da 250.000 a 300.000 euro.

ARTISTI CHE ENTRANO IN TALENTWORLD


Anche questi artisti, come i precedenti che hanno dato luce a questa Biennale d’Arte di Montichiari, entrano di diritto in TalentWorld-La Civiltà dei Talenti dove potranno dare il loro contributo al TTS- Talent Team Service dell’Arcipelago Nuovo Rinascimento che verrà inaugurato a Massa, in Toscana, nella Primavera del 2017. Nello stesso periodo i delegati dei diversi Arcipelaghi del Risveglio di TalentWorld procederanno all’elezione del Consiglio Federale di TalentWorld, che rimarrà in carica tre anni.
Rimane confermato che ogni membro di ciascun Arcipelago dei Talenti  può dar vita, a sua volta, ad un nuovo Arcipelago del Risveglio, che non ha confini territoriali trattandosi di una piattaforma web per lo scambio di idee ed esperienze. Quando nell’Arcipelago saranno confermati almeno 81 Operatori dei Talenti verrà convocata l’assemblea online di quello stesso Arcipelago per l’elezione del proprio Consiglio Operativo. Arcipelago Uno si è formato il 23 maggio 2015.

Rimane confermato che l’unica regola per poter aderire a TalentWorld-La Civiltà dei Talenti è l’accettazione della Regola Aurea di TalentWorld, denominata anche ARTICOLO 31 in quanto sta per essere proposta alle nazioni del mondo per aggiungerla ai 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti umani. ECCOLA:
  ARTICOLO 31- LA REGOLA AUREA di TALENTWORLD-LA CIVILTA’ DEI TALENTI
“Sviluppare quei Talenti che ogni essere umano possiede sin dalla nascita, a partire dalle scuole, mettendoli a disposizione per il proprio e l’altrui benessere: per una società nonviolenta, disarmata, solidale, sovrana e amorevole verso ogni creatura dell’Universo.. Praticando la collaborazione, promuovendo la verità scientifica, dimostrabile e riproducibile e proteggendo il diritto alla cittadinanza mondiale sin dalla nascita per ogni essere umano”


ENTRA ANCHE TU NELL'ARCIPELAGO DEI TALENTI
Chi fosse interessato a ricevere ulteriori informazioni in merito alla storia di TALENTWORLD-LA CIVILTA’ DEI TALENTI, compreso il suo "PEGASUS PROJECT" può compilare ed inviare il modulo successivo. Riceverà in omaggio il Report “La Civiltà dei Talenti”.

 

Inviatemi ulteriori informazioni su TalentWorld e Pegasus Project
Nome e Cognome
Regione di residenza:
Talenti di cui dispongo:
Mia Email personale per ricevere i Report di TalentWorld:




Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint