YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
LA BIBBIA DI BORSO D'ESTE
Capolavoro della Miniatura del Rinascimento
 
A1-IMG 0041
 
 
 
M
IN MOSTRA A PALAZZO TABARINO
MONTICHIARI-Brescia
dal 6 MAGGIO al  18 GIUGNO 2011
 
LA BIBBIA MINIATA  ACQUISTATA NEL 1923 
 DAL CONTE GIOVANNI  TRECCANI DEGLI ALFIERI
 CHE NACQUE  A MONTICHIARI.
 
La Mostra nel 50esimo dalla morte del Conte
 
A2-IMG 0032
Quest’anno ricorrono i 50 anni dalla morte del Conte Giovanni Treccani degli Alfieri, esimio monteclarense fondatore dell’Enciclopedia Italiana e l’amministrazione comunale ha pensato bene di dedicargli una mostra molto importante che lo riguarda. A partire da venerdi  6 maggio verranno infatti esposti a Palazzo Tabarino una copia in tomo e numerose pagine, copie degli originali, rappresentanti  i due famosi  volumi della straordinaria Bibbia di Borso d’Este che fu acquistata dal Conte Treccani ad un’asta dopo  la prima Guerra Mondiale e donata allo Stato Italiano e consevata poi nella Biblioteca Estense di Modena.
 
A3-IMG 0040
La Bibbia fu eseguita per Borso d'Este, Duca di Ferrara, tra il 1455 e il 1461 e costituisce il capolavoro assoluto della miniatura italiana del Rinascimento. “Per la prima volta in questo codice, infatti, l'illustrazione libraria acquisisce il nuovo linguaggio della Rinascenza” spiega un comunicato ufficiale di MontichiariMusei diretto da Paolo Boifava”  volgendo a nuova razionalità le fantasie e le eleganze tardogotiche.”  L’importanza della Bibbia di Borso d’Este è dovuta anche al fatto che alle sue pagine posero mano i maggiori artisti dell'epoca, decisi a creare un'opera destinata a tramandare nei secoli lo splendore della corte estense e la munificenza del Duca. I miniatori, tra i quali spiccano i nomi di Taddeo Crivelli e Franco dei Russi, dipinsero ogni carta del manoscritto nel recto e nel verso  guardando alle regole nuove della prospettiva giunte dalla Toscana e sfoggiando la meticolosa attenzione al vero tipica dell'arte fiamminga. Impiegarono sei anni a terminare l’opera composta da 1224 pagine, decorate in oro.
 
A4-IMG 0033
Nel 1859, dopo la battaglia di Solferino e San Martino e la conseguente annessione del Ducato di Modena al Regno d’Italia, il duca Francesco V fuggì dall’Italia e portò con sé i preziosi volumi, che 64 anni dopo nel 1923 il Conte Treccani acquistò all’asta di Parigi per 5 milioni di lire. Un valore oggi superiore ai 12  milioni e mezzo di euro. Naturalmente l’originale rimane al suo posto mentre l’Editrice Franco Cosimo Panini di Modena ne ha realizzato alcune copie fedelissime.
A7-IMG 0016
 
La copia di uno dei due libri della Bibbia di Borso d’Este ed  alcune pagine riportate su tela vengono ora  esposte in numerose stanze di Palazzo Tabarino, oltre ad una ventina di pannelli, il tutto organizzato dall’associazione Artè Muggiò. Hanno presentato la mostra i coordinatori dell’associazione, Aldo Ramazzotti e Temple Maria Franciosi.  
A14-IMG 0044
 
In occasione della mostra sono stati organizzati anche due convegni collaterali. Venerdì 6 maggio alle 20,30 nella saletta convegni di Palazzo Tabarino Monsignor Elio Burlon parlerà del “Linguaggio biblico e della sua attualità”. Il venerdì successivo 13 maggio, ore 20,30 a Palazzo Tabarino, il professor Alessandro Savelli interverrà su “L’arte della miniatura ed il Rinascimento”. 
A6-IMG 0024
 
 La mostra,  inserita nel calendario del Maggio Monteclarense, rimarrà aperta sino al 18 giugno ,ad ingresso libero; per maggiori informazioni chiamare lo 030/9650455.
 
 
 
SE DESIDERATE ADERIRE AL PROGETTO DELLA "CITTA' DEI TALENTI", CLICCATE NEI DUE BANNER SUCCESSIVI:
 
Generated image
 
 
Generated image
 
 
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint