YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
Beagle Free Stop Green Hill
 
 
 
 
Venerdi 27 luglio 2012
GREEN HILL-IL GIORNO DELLA LIBERAZIONE
 DEI BEAGLE
IL MISTERO DEL RITARDO E DELLA MISERA CONSEGNA MATTUTINA: SOLO 6 CAGNOLINI
 
 
Il grande giorno della liberazione dei beagle di Green Hill è arrivato! Due anni e mezzo dopo l’inizio della battaglia che ha portato a Montichiari decine di migliaia di attivisti contro la vivisezione degli animali, decine di cortei lungo le strade monteclarensi sia con il caldo torrido che tra la nebbia, e milioni di firme raccolte per dire stop a Green Hill ecco finalmente i primi sei cagnolini lasciare legalmente i capannoni dell’allevamento sul colle di San Zeno.
 
 
Non era bastato che alcuni attivisti passassero la notte sui tetti del capannone della Green Hill, o che altri si incatenassero alle sbarre della finestra o che altri ancora venissero denunciati per aver rubato una settantina di beagle a fine aprile. Non erano bastate le lunghe giornate di digiuno e di presidio di numerosi attivisti, in tende improvvisate sotto il porticato del municipio o alla base della collina di San Zeno. Tutto questo non era bastato ma aveva lasciato un segno indelebile nella magistratura e tracce in alcuni archivi con fotografie e filmati, relativi alle tremende condizioni dei beagle, che alla fine, il 18 luglio, avevano convinto la Procura di Brescia di porre i sigilli alla Green Hill, mandando sul posto a sorpresa una trentina di agenti della Guardia Forestale.
 
 
Quegli stessi agenti che ieri mattina, con sei automezzi, si sono presentati ai cancelli della Green Hill alle ore 9,05, un’ora dopo l’apertura dell’azienda, attrezzati per portare via, per ordine del magistrato, i primi beagle da consegnare alla cura di persone individuate dalla Lav e da Legambiente, tramite i tre maggiori comitati di coordinamento dell’affair Green Hill. Sembrava che potesse andare tutto liscio ma invece “qualche campanello d’allarme ci ha fatto rizzare di nuovo le antenne”, hanno raccontato il gruppo di attivisti presenti ieri mattina alla base della collina. “Abbiamo dovuto rimanere laggiù in fondo” racconta Filippo “ma la vista del magistrato che saliva a metà mattina verso la Green Hill ed il ritardo per la consegna dei beagle ci ha fatto puntare il dito sugli ostacoli legali su cui probabilmente stavano  puntando gli avvocati della Green Hill”. Stessa preoccupazione per i volontari della Lav, la Lega antivivisezione degli animali, che sono stati allontanati dall’area antistante l’allevamento “per ordini superiori poiché quella era area privata”. Inutili le proteste della Lav che ricordava agli agenti di essere loro i responsabili e curatori dei beagle, su ordine della Procura, con Legambiente.
 
 
Un vicino di casa poi ci spiegava che l’area privata della Green Hill era solo la parte destra salendo, mentre la strada di transito è comunale e la parte sinistra di proprietà altrui. Quindi Lav, giornalisti e fotografi potevano rimanere tranquillamente sulla strada o sulla riva sinistra, fronte azienda. Ma per quale motivo era sta fatta sgombrare l’area antistante la Green Hill? Per ordine della stessa Green Hill o del magistrato che si trovava all’interno dell’azienda? Vedremo di capirlo, fatto sta che i sei cagnolini sono giunti a Brescia, in via Donatello sede della Forestale, con due ore di ritardo. E gli altri cagnolini? Verranno ritirati a Montichiari o ancora a Brescia ? Il sindaco Elena Zanola ieri era introvabile e non abbiamo potuto avere la sua risposta alle accuse di Legambiente, secondo cui la Zanola avrebbe posto il suo veto al ritiro dei beagle presso la Green Hill stessa. Quelli della Leida, presenti con loro attivisti alla base della collina, sono invece convinti che da oggi (sabato 28) i loro mezzi potranno ritirare i beagle direttamente dall’allevamento monteclarense.
 
GUARDA IL VIDEO GIRATO IL 27 LUGLIO:

 
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
Beagle Liberati da Green Hill-27 luglio 2012
Venerdi 27 luglio 2012, giornata storica, Giorno della Liberazione per i cagnolini beagle di Green Hill. Alle 9,05 entrano nell'azienda monteclarense gli automezzi della Guardia Forestale dello Stato...
 
 
 
 
Lunedi 30 luglio 2012
GREEN HILL-CONTINUA A PIENO RITMO
 LA LIBERAZIONE DEI BEAGLE
STOP SOLO MERCOLEDI 1 AGOSTO PER IL RICORSO DELLA GREEN HILL IN TRIBUNALE
 
 
 
 
Allego foto jpg scattata oggi 30 luglio ai piedi della collina di San Zeno
 
 
Nell’entrare in quello spazio allestito ai piedi della collina degli orrori, dove sorge la Green Hill, si respirava ieri (30 luglio) un senso di euforia, solidarietà ma soprattutto di vittoria. Una decina di gazebo bianchi ospitano un centinaio di volontari, tra veterinari e membri delle associazioni animaliste, che accolgono, visitano e consegnano i cagnolini a persone giunte da numerose città del centro-nord italiano. Tra quei volontari trovi gli stessi che lo scorso inverno, sotto le tende al freddo in quello stesso spiazzo, avevano presidiato la collina per sottolineare con determinazione la loro volontà di far chiudere la Green Hill e di liberare i 2500 cagnolini di razza beagle.
 
 
Ma nessuno di quei volontari si sarebbe mai immaginato una soluzione così improvvisa: la liberazione dei cagnolini senza necessità di passare tra le trappole burocratiche di leggi e leggine di commissioni senatoriali o consigli regionali, o peggio ancora europei. “Oggi questi sono i cani più protetti d’Italia, e non solo” ha affermato Gianluca Felicetti, presidente nazionale della Lav, la Lega Nazionale Antivivisezione, presente nell’area di san Zeno con l’altra associazione, Legambiente, nominata custode dei beagles dalla Procura della Repubblica di Brescia. Felicetti è giunto appositamente da Roma come pure Antonino Morabito, responsabile nazionale del settore fauna di Legambiente, che non se ne andrà via da Montichiari sinchè tutti i cagnolini beagle saranno liberati dalla Green Hill.
 
 
 “Sta succedendo qualcosa di meraviglioso” ha commentato Morabito “tutte queste persone che vedete qui sono volontarie, hanno preso ferie o sono qui gratis, gente non solo di Legambiente e Lav ma di ogni associazione animalista che sono collegate con noi e che ci aiuteranno a seguire il benessere dei beagle, ovunque vadano”. L’area attorno ai gazebo è affollata di automobili delle persone giunte anche da lontano per portarsi via i loro beagle e mezzi delle forze dell’ordine, carabinieri, agenti della Questura, poliziotti e vigili urbani, oltre naturalmente alle Guardie Forestali che hanno posto i sigilli alla Green Hill e fanno la spola tra l’azienda, dove caricano i beagle, e l’accampamento di distribuzione ai piedi della collina.
 
 
Poche centinaia di metri e per i beagle si apre davvero una nuova era. Vengono puliti, coccolati, controllati fisicamente, alimentati e poi assegnati alle persone che li hanno richiesti, che attendono il loro turno, magari da ore, seduti sotto i primi tre gazebo all’ingresso dell’area di distribuzione. Fino alle 15 di ieri erano stati già consegnati circa 150 beagle e potrebbero essere 300 i cagnolini passati di mano entro sera. Solo due erano stati portati in clinica per accertamenti. “Con lo stesso procedimento continueremo anche domani  (oggi p.c.l)” afferma Morabito “ma ci fermeremo mercoledi in attesa del dibattimento in Tribunale, dove la Green Hill ha fatto ricorso. Riprenderemo giovedì mattina”. Al ritmo di circa 300 beagle al giorno ci vorranno quindi altri sei giorni, partendo da giovedi, per completare l’opera di smobilitazione.
 
ECCO IL VIDEO DEL 30 LUGLIO:
 
 
Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
Freedom for Beagle Green Hill 30 july 2012-Love Action
Continua la liberazione dei beagle dalla Green Hill. Oggi, 30 luglio, circa 300 beagle sono stati liberati e consegnati alle persone che li hanno richiesti. A centinaia i volontari accorsi per aiutare...
 
 
 
 
 
 
 
 ED ECCO UNA RASSEGNA DELLE MIGLIORI FOTO ESTRATTE DAI NUMEROSI SITI WEB DELLE ASSOCIAZIONI E COMITATI CHE IN QUESTI ULTIMI DUE ANNI E MEZZO SI SONO BATTUTI PER LA LIBERAZIONE DEI BEAGLE:
 
 
 
 
 
+ SE DESIDERI ISCRIVERTI COME OPERATORE DI TALENTCITY PER APRIRE UN CENTRO PER LO SVILUPPO DEI TALENTI NELLA TUA CITTA’ CLICCA SUL BANNER VERDE QUI SOTTO
 
 
 
Generated image
 
 
 
 
 
Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint