YouDreamVillage - Mysterious, Fantasy...or Reality ? The Birth of Dream's Villages
ARTICOLO 31
La Chiave del Nuovo Mondo
 
Esiste l’Articolo 31 perché, evidentemente, qualcuno aveva scritto i primi 30.
 
Quei primi 30 Articoli compongono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (Dudu), approvata da 48 Nazioni dell’Onu il 10 dicembre 1948, ma che poi vide l’approvazione anche delle altre Nazioni del Mondo, tramite la successiva Carta dei Diritti Umani. Tutte hanno aderito, tranne la Città del Vaticano.  Le più recenti adesioni sono state:  1992 (ex blocco sovietico), Eritrea (1993), Kiribati (1999), Serbia e Tuvalu (2000), Svizzera e Timor Est (2002), Montenegro ( 2006).
COSA HANNO FIRMATO IN QUEL DOCUMENTO?
 
Tante belle teorie, per lo più rimaste sulla carta:
….che bella cosa la fratellanza, l’uguaglianza, la libertà, la sicurezza;
basta schiavitù, basta tortura, evviva la tutela della legge, no all’arresto arbitrario, attenzione all’onore ;
…che bella la libertà di movimento da una nazione all’altra, teniamoci stretta la proprietà privata, libertà di religione, di opinione e di associazione;
…che bella l’istruzione, lavoro e sindacato per tutti;
…che bello il riposo, lo svago, la salute e il benessere per i popoli;
…evviva l’istruzione,i diritti letterari ed artistici;
…partecipate tutti ai governi e alle libere elezioni.
 
Tutte belle parole, prive di strumenti per la loro realizzazione, raramente adottate dalle antiche e nuove nazioni ed ancor più raramente messe in pratica per il benessere della persona. Ma solo per il benessere di alcuni.

“Repubblica fondata sul lavoro!?!?!?
 Ma che significa?
Oggi è fondata sulla schiavitù del lavoro, la gente soffre perché non fa un lavoro che piace ma solo perché deve portare a casa la pagnotta o deve pagare gli interessi di un mutuo obbligato da malavitosi.
E ci riferiamo agli abitanti dei cosiddetti paesi occidentali!
E gli altri? Molto peggio!
Pagati malissimo per gli interessi delle multinazionali o lasciati morire di fame e malattie. Infine  mandati in guerra per le prove generali sui nuovi armamenti, per sovvertire l’ordine pubblico di paesi ricchi di petrolio, mandando in prima fila i bambini con coltellacci e kalashnicov.
 
PER RIBADIRE LA BONTA’ DELLA DUDU
Analizziamo ad esempio uno degli articoli più interessanti, l’articolo 22:
“Ogni individuo, in quanto membro della società, ha diritto alla sicurezza sociale, nonché alla realizzazione attraverso lo sforzo nazionale e la cooperazione internazionale ed in rapporto con l'organizzazione e le risorse di ogni Stato, dei diritti economici, sociali e culturali indispensabili alla sua dignità ed al libero sviluppo della sua personalità.”

Fantastico! Chi non è d’accordo alzi la mano!

Basterebbe solo l’applicazione di questo articolo per avere un mondo migliore.
Ma tutto è rimasto lettera morta.
L’articolo 22 si appella alla “cittadinanza mondiale”, non alza muri e frontiere, si rivolge ad ogni Essere Umano come se fosse membro dell’unico Villaggio Globale. Ed introduce il termine fondamentale di “sviluppo della personalità umana”.
Ma con quali strumenti hanno inteso realizzare l’articolo 22?
NESSUNO!!!
Solo facciate, super-manager e politici incravattati, per la maggioranza assoluta maschi, super pagati, che non hanno fatto altro che ripetere “quanto sarebbe bello mettere in pratica tutto ciò”, ed intanto obbediscono  agli ordini che vengono loro dal grande recinto in cui vivono, dove operano altri recinti, di razza, religione inventata a tavolino, partiti divisi in correnti, casta di vari livelli,colore della pelle, interessi industriali ed editoriali.
Ecco che diventa OGGI indispensabile l’ARTICOLO 31:
“Sviluppare quei Talenti che ogni essere umano possiede sin dalla nascita, a partire dalle scuole, mettendoli a disposizione per il proprio e laltrui benessere: per una società nonviolenta, disarmata, solidale, sovrana e amorevole verso ogni creatura dellUniverso.. Praticando la collaborazione, promuovendo la verità scientifica, dimostrabile e riproducibile e proteggendo il diritto alla cittadinanza mondiale sin dalla nascita per ogni essere umano”

 
Solo introducendo l’ARTICOLO 31 nella Dudu e nelle Costituzioni di ciascun Paese al Mondo, si potrà raggiungere il Benessere e  la Pace su questa Terra!


 
Qualcuno potrebbe dire:
 “Ma non sono altro che belle parole anche queste!
 Che strumenti abbiamo per realizzarle?”
 
Le Risposte/Proposte sono tre:
Accademie, Entusiasmo ed Arcipelaghi
 
ACCADEMIE DEI TALENTI
Se ogni Essere Umano possiede Talenti da sviluppare e se questo sforzo è la vera missione della vita su questa Terra ecco che occorre trasformare subito le scuole, di ogni ordine e grado. Trasformarle in Accademie dei Talenti con Insegnanti che aiutano ogni individuo, in classi divise per età, ad estrarre quei preziosi Talenti. Naturalmente sono inutili diplomi ed esami.Non si tratta di sapere chi è più bravo!
 
L’ENTUSIASMO FA BENE ALLA VITA
Se ogni Essere Umano scopre il proprio Talento questo fatto farà accrescere l’Entusiasmo di vivere e verrà vinta ogni tipo di depressione.  Quel personale Talento (chiamato anche passione della vita, qualità personali o sogno nel cassetto) verrà dedicato al proprio ed altrui benessere. Tornerebbe la pace nell’animo, nella famiglia, nella società, nel mondo intero e sarebbero inutili le banconote e le armi realizzate da privati per il proprio strapotere. Lo scambio di servizi dovuti ai Talenti individuali non hanno necessità di pezzi di carta stampati nelle cantine più nascoste e tantomeno di protezione con soldati armati.

COSTRUIRE ARCIPELAGHI
 La struttura organizzativa del futuro, garantita dall’Accademia dei Talenti, e quindi la costruzione di Città nuove e Villaggi ecocompatibili, che utilizzeranno energia libera e alimentazione corretta in equilibrio con i frutti di Madre Terra, si chiama Arcipelago dei Risveglio, costituito da Isole Risvegliate, ovvero Essenze Umane che si organizzano indipendentemente dall’area terrestre in cui vivono. Quindi indipendentemente dalle frontiere costruite dai vincitori delle guerre.Quindi come cittadini di un unico mondo, “fiori dello stesso giardino”, “foglie dello stesso albero”, “onde dello stesso mare”.
Grazie ad internet ed alle nuove tecnologie l’applicazione dell’ARTICOLO 31 è possibile in poche mosse, in poche ore. La decisione spetta a ciascun individuo, a ciascun popolo, che può dar vita in poco tempo ad un Arcipelago e subito dopo alla Federazione degli Arcipelaghi che cambierà la faccia della Terra. La decisione del cambiamento non arriva più dall’alto, non scivola dal vertice della piramide ma dal proprio cuore e poi dalle “Moltitudini Inarrestabili” di cui l’Articolo 31 è una forza dirompente e unificante.

Ancora quel QUALCUNO potrebbe chiedere:
“Come viene  attuato l’ARTICOLO 31? Mi sembra ancora una bella teoria. Si sta mettendo in pratica oppure no?
La risposta è immediata,
 senza ombre, documentabile.
 
LA NUOVA CASA È GIÀ ARRIVATA AI TETTI.
LE SUE FONDAMENTA SONO STATE POSTE
 50 ANNI FA
VEDIAMONE IN SINTESI LA STORIA
 
“L’ARTICOLO 31 è chiamato anche “Regola Aurea di TalentWorld-La Civiltà dei Talenti”. Si tratta di un progetto i cui semi sono stati piantati nel febbraio 1958 in un bambino di 6 anni, ricoverato in fin di vita in un ospedale del nord Italia. Quel bambino fu “miracolato” quella stessa notte, come una farfalla viene miracolata quando esce dal bozzolo, anche il suo dna si trasformò. E volle dedicare la sua vita alla ricerca di quel mondo meraviglioso che vide in quella visione, nell’Eden fiorito, prima dell’improvvisa guarigione.
Passarono vent’anni di esperienze prima che quel bimbo, divenuto adulto ed esperto di comunicazione, potesse scrivere nel marzo 1979 la prima bozza di uno statuto dedicato alla “Comunità dell’Arca”, che poi venne raffinato da mille successive esperienze diverse, in ogni parte del mondo, trovando terreno fertile nel 2009 con la formazione dei primi 24 convegni dedicati ai talenti umani.

Nacque in quell’anno “TalentCity-La Città dei Talenti”, che diede vita nel dicembre 2011, grazie alla collaborazione con la Fondazione Zanetto al primo concorso del TalentGold che premiò i primi trenta, gruppi e individui, che nella vita erano riusciti a mettere a frutto i propri talenti. Dopo quel primo TalentGold si continuò ogni anno, ogni sabato successivo al 10 dicembre, ovvero l’anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Fino al 13 dicembre 2014 sono stati premiati ben 80, tra individui e gruppi ed è stato pubblicato online  il primo Annuario dei Talenti.

Al TalentGold 2012, davanti ad un salone convegni del Centro Fiera del Garda a Montichiari, strapieno di gente interessata,  venne annunciata la nascita di Arcipelago One, il primo Arcipelago del Risveglio al mondo che aveva già affiliati in una dozzina di nazioni. Qualche mese dopo, il 12 maggio 2013, si svolse in località San Giorgio di Montichiari la cerimonia per la posa simbolica della  prima pietra del primo Villaggio al mondo che si organizzerà con scuole e vita dedicate ai talenti umani.

Dopo quella cerimonia si fecero più ritmati gli incontri fra gli interessati a creare una nuova Civiltà umana basata sui Talenti, nacque l’idea di TalentWorld-La Civiltà dei Talenti. Settantadue Costruttori di TalentWorld si ritrovarono più volte- fisicamente e online- nel 2013 e 2014 per definire il primo Manifesto Guida di TalentWorld che venne intitolato “Pegasus Book-La Genesi”, e fu redatto da quel bimbo guarito in una notte nel febbraio del 1958.
I sostenitori di quel progetto, che contiene  la Regola Aurea (denominata anche Articolo 31), sono stati chiamati “Cavalieri di Pegasus”, e possono potenzialmente ognuno di loro dar vita ad un nuovo Arcipelago del Risveglio, formato da nove Pattuglie del Risveglio, ognuna formata da nove Scialuppe con a bordo 3 Cavalieri che vengono calati da quell’Arca del Risveglio che si ricollega alla visione di quel bambino avvenuta 56 anni prima in un letto d’ospedale.


Il progetto di TalentWorld è stato lanciato su Facebook il 6 settembre 2014 con il MedMob (la Mobilitazione Internazionale di Meditazione) “Coscienze in Connessione” dai due gruppi di Cavalieri di Pegasus ad Assisi- sul monte Subasio- ed a  Montichiari-sul Colle di San Giorgio. Poi è iniziata la raccolta di firme su Change.org che finora ha coinvolto oltre mille città del mondo.

L’assemblea dei 144 Cavalieri di Pegasus ha eletto, il 21 marzo 2015, il primo Consiglio dei 9 Cavalieri (KP Council di Arcipelago One) , ovvero il garante della Regola Aurea, dell’Articolo 31, e del Progetto Pegasus che, a partire da quest’anno, darà vita ad una onlus, ai Comitati e Gruppi d’Impegno, nonchè alla prima Accademia dei Talenti, il seme di un albero che darà frutti a tutto il pianeta.
Una delle Mission delle Scialuppe e delle Pattuglie dell’Arca del Risveglio sarà quella di informare ovunque il pubblico, tramite convegni, conferenze stampa e social network, di questo  progetto per la nascita di una nuova Civiltà Umana. Ma accadrà presto che ogni console, ogni ambasciatore si troverà in mano la proposta per l’inserimento nella Costituzione del proprio Stato l’ARTICOLO 31 con i relativi strumenti di realizzazione che stiamo mettendo in moto ovunque.
Un progetto che porta il nome di Pegasus, quel mitologico cavallo alato con  una forza invincibile ed inarrestabile, portatore della buona novella, che abbiamo intenzione di cavalcare, noi Cavalieri, senza tregua sino ai confini del mondo conosciuto, ed anche oltre!
 PERCHÉ PEGASUS?
Condividiamo la descrizione di Wikipedia:
“L'idea di un cavallo alato è molto antica e proviene dall' Asia Minore. La vitalità e la forza del cavallo, unite alla capacità di volare e quindi di svincolarsi dal peso della gravità fanno di Pegasus un simbolo della vita spirituale del poeta e della sua ispirazione che si eleva indomabile, incurante di qualsiasi ostacolo terreno. Le due ali rappresentano la dualità, che funziona se in equilibrio: maschio/femmina, bene/male, chiaro/scuro, , scienza/religione etc.”

Cavalieri con Pegasus 
che portano ovunque il Libro dei Talenti.

MA DI CHE TALENTO STIAMO PARLANDO ?
“…E' qualcosa, in ciascuno di noi che fa venire a galla un'indole precisa, che plasma il corpo e il carattere che ci fa fare un certo tipo di scelte….. Si tratta del talento , una "sostanza" che circola dentro ognuno di noi e che troppe volte ignoriamo di possedere. Peggio ancora la ostacoliamo…”
(Crisamu, dall’Albero del Bodhi, sotto cui il Buddha ebbe l’Illuminazione)

Questa di Crisamu è una delle 200 citazioni, riguardo il significato e la forza  dei talenti, che potete leggere nel “Libro dei Talenti” la cui prima edizione online è stata pubblicata dai primi TalentWorkers (Operatori di Talenti) nel 2012, mentre la seconda  edizione è in uscita e verrà probabilmente presentata nella quinta edizione del TalentGold, il 12 dicembre 2015, nella sala Scalvini del Centro Fiera di Montichiari.
INIZIA LA
 “CAMPAGNA  DI CONTATTO 
CON LE AMBASCIATE”

I primi tre Capi di Stato da contattare, per proporre l’ARTICOLO 31, sono l’Ecuador, la Bolivia e il Butan, unici al mondo per aver nominato nel loro governo un “Ministero del Vivere Bene”, 
con relativo Ministro che ha il compito-come spiegato da Rafael Correra, presidente dell’Ecuador-di verificare che soprattutto la povera gente abbia dallo Stato tutto ciò che serve loro per vivere dignitosamente. E non parlo di denaro. Parlo di Benessere della persona”.

CREA IL TUO ARCIPELAGO
Se anche tu, che stai leggendo, sei interessato a divulgare l’ARTICOLO 31, sei interessato a contattare un’Ambasciata, diventando Cavaliere di Pegasus, compila il seguente modulo e invialo. Riceverai gratis il libro online “Pegasus Book-La Genesi”

MI INTERESSA CREARE IL MIO ARCIPELAGO E PROMUOVERE L'ARTICOLO 31
Nome e Cognome
Regione di residenza
Anno di nascita
Indirizzo Email

Se dopo aver ricevuto il libro (504 pagine) 
vorrai fare una donazione,
 potrai collegarti a questa seconda pagina del sito:
 
 
Per altre informazioni:
 
 
La Voce Amica di Arcipelago One
 Coordinatore del Comitato dei
 72 Costruttori di TalentWorld-La Civiltà dei Talenti 
(cui si deve la realizzazione di questo testo).
2 luglio 2015

ARTICOLO 31-UNA GUIDA TASCABILE
Il presente testo verrà inserito in un libretto tascabile con l'aggiunta dello Statuto e del Regolamento dell'associazione 
"ARCIPELAGO1"
 l'Azienda di Promozione Sociale che verrà fondata nei prossimi giorni da 40 Cavalieri di Pegasus

Anche questo Ebook verrà inviato agli iscritti in Arcipelago1 che ha svolto la sua prima assemblea dei soci SABATO 12 DICEMBRE 2015 alle ore 15 a Montichiari (Brescia). Ulteriori istruzioni ed ordine del giorno verranno inviate solo ai soci in regola.

A13-Articolo31-La Regola Aurea

Questo libro Ebook rappresenta il primo Supplemento al Libro Principe ed è stato  redatto da Mario Cherubini  il 23 luglio 2015. E’ composto da 126 pagine formato A6 (tascabile) per una sua possibile stampa come guida tascabile. L’Articolo 31 è la proposta contenuta nel Progetto Pegasus 2015/2016 per aggiungere la Regola Aurea di TalentWorld ai 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Una proposta che, a partire dal gennaio 2016, verrà inviata dai Cavalieri di Pegasus a tutte le scuole e le ambasciate italiane. Un  libretto molto utile per tutte le persone che desiderano capire bene il contenuto e gli obiettivi del Progetto Pegasus. Si tratta di 4 capitoli così suddivisi: 1) Significato e storia dell’Articolo 31-2) Lo Statuto, l’atto costitutivo ed il Regolamento di Arcipelago1, la nuova associazione-3) I 30 Articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani-4) La Magna Charta, ovvero i 6 passi da compiere per realizzare la Federazione Mondiale degli Arcipelaghi.

QUESTO EBOOK FA PARTE DELLA "LIBRERIA DI PEGASUS" DOVE ATTUALMENTE (settembre 2015) SI TROVANO 14 EBOOK DISPONIBILI PER I CAVALIERI DI PEGASUS. MA ALTRI LIBRI-EBOOK VERRANNO PRESTO RESI  DISPONIBILI.
TROVI QUI:
http://www.youdream.info/Libri-di-Pegasus.html
LA LIBRERIA DI PEGASUS
 AGGIORNATA CON LE DESCRIZIONI DEL CONTENUTO DEI LIBRI


 


Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint